Armonizzare le decisioni cliniche con i CDSS

cdss_armonizzazioneI sistemi computerizzati di supporto alle decisioni cliniche (CDSS) possono prevenire e ridurre gli errori diagnostici? 
E' quanto ha dimostrato uno studio giapponese in 100 pazienti che hanno visitato un ambulatorio in un ospedale di comunità di Tokio da luglio 2014 a giugno 2015.

Cinquanta pazienti (gruppo di esposizione) sono stati visitati da medici dotati di un CDSS evidence based e altri 50 (gruppo di controllo) sono stati visitati senza supporto decisionale.
Confrontando i due gruppi per quanto riguarda il tasso di errore diagnostico i ricercatori hanno rilevato che questo era del 2% nel gruppo di esposizione, mentre il tasso di errore era del 24% nel gruppo di controllo. L'analisi di regressione logistica multivariata ha mostrato che la riduzione della percentuale di errore era significativamente associata all'utilizzo di un cdss con un odds ratio di 15,21 (IC 95% 1,86-124,36). Provate a immaginare i risultati con un utilizzo su vasta scala!

I clinical decision support system sono cruciali non solo nella diminuzione degli errori ma anche nella riduzione della variabilità nell’assistenza, e quindi della armonizzazione delle cure superando la variabilità dei trattamenti.

La miglior cura per il bene di tutti. 

Fonte: Int J Med Inform. 2018 Jan;109:1-4. doi: 10.1016/j.ijmedinf.2017.09.010

Medilogy, oltre a aver sviluppato MEDIDRUG, un CDS che posta le evidenze cliniche direttamente al letto del paziente, utile quindi nella fase del ricovero, ha messo a punto un software, MEDIRISK, per l'analisi retrospettiva del rischio farmacologico.
MEDIRISK può essere utilizzato, insieme a MEDIDRUG, per impostare un processo di miglioramento della qualità delle prescrizioni in tutte le fasi in cui queste si articolano; può quindi essere utilizzato per analisi storiche, a partire dai file delle prescrizioni farmaceutiche, in forma anonima, che sono stati importati nel SAR.

Contattaci per saperne di più..