Cefepime. Aifa: rischio reazioni avverse gravi in pazienti con insufficienza renale

aifaAifa: "Rischio reazioni avverse gravi in pazienti con insufficienza renale con dosi di Cefepime differenti da quelle consigliate"

Dosi inappropiate di cefepime possono causare eventi avversi neurologici gravi in pazienti con insufficienza renale. Lo hanno comunicato, in una nota informativa urgente, Bristol-Myers Squibb, Polifarma e Bruno Farmaceutici, in accordo con l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). 
 
"La maggior parte dei casi di neurotossicità - si spiega - si è verificata in pazienti con insufficienza renale che hanno ricevuto dosi al di sopra di quelle consigliate, in particolare nei pazienti anziani. Tuttavia, sono stati segnalati casi verificatisi in pazienti con funzionalità renale normale e che ricevevano dosi superiori a quelle raccomandate. In generale, i sintomi di neurotossicità sono scomparsi dopo la sospensione del trattamento e/o dopo emodialisi; tuttavia alcuni casi hanno avuto esito fatale".
 
"In caso di uso concomitante di farmaci potenzialmente nefrotossici come aminoglicosidi e potenti diuretici è necessario controllare attentamente la funzione renale. In caso di disturbi neurologici o di peggioramento degli stessi, si può sospettare un sovradosaggio di cefepime; la diagnosi può essere confermata dalle concentrazioni plasmatiche di cefepime".

Fonte: Quotidiano Sanità
Leggi la nota informativa urgente 

In merito a questo antibiotico, riportiamo quanto appare in Medidrug, la soluzione informatica sviluppata da MEDILOGY che supporta il medico nella prescrizione dei farmaci, fornendo informazioni sulle interazioni, gli effetti avversi, le ipersensibilità crociate e i dosaggi nei pazienti affetti da insufficienza renale, insufficienza epatica, negli stati di gravidanza e allattamento e nei pazienti anziani, ovvero con più di 65 anni di età.

cefeopime dosaggio


Le informazioni sono organizzate con codice di classificazione che esprime la rilevanza clinica (mediante 4 livelli di gravità in ordine crescente: A, B, C e D).


cefepime info



Come si vede, il rischio di neurotossicità è segnalato, e documentato con le note bibliografiche che riportiamo qui:

[10] Wong KM, Chan WK, Chan YH, Li CS. Cefepime-related neurotoxicity in a haemodialysis patient. Nephrol Dial Transplant 1999 Sep;14(9):2265-6
[11] Barbey F, Bugnon D, Wauters JP. Severe neurotoxicity of cefepime in uremic patients. Ann Intern Med 2001 Dec 4;135(11):1011
[12] Chatellier D, Jourdain M, Mangalaboyi J, Ader F, Chopin C, Derambure P, Fourrier F. Cefepime-induced neurotoxicity: an underestimated complication of antibiotherapy in patients with acute renal failure. Intensive Care Med 2002 Feb;28(2):214-7
[13] Alpay H, Altun O, Biyikli NK. Cefepime-induced non-convulsive status epilepticus in a peritoneal dialysis patient. Pediatr Nephrol 2004 Apr;19(4):445-7
[14] Chow KM, Szeto CC, Hui AC, Wong TY, Li PK. Retrospective review of neurotoxicity induced by cefepime and ceftazidime. Pharmacotherapy 2003 Mar;23(3):369-73
[15] Gangireddy VG, Mitchell LC, Coleman T. Cefepime neurotoxicity despite renal adjusted dosing. Scand J Infect Dis 2011 Oct;43(10):827-9
[16] Cefepime (Maxipime). Bristol-Myers Squibb. Product Information. 11/2013.
[17] Balderia PG, Chandorkar A, Kim Y, Patnaik S, Sloan J, Newman GC. Dosing Cefepime for Renal Function Does Not Completely Prevent Neurotoxicity in a Patient With Kidney Transplant. J Patient Saf 2015 Jun 22;
[18] Carlier M, Taccone FS, Beumier M, Seyler L, Cotton F, Jacobs F, Roberts JA.
Population pharmacokinetics and dosing simulations of cefepime in septic shock patients receiving continuous renal replacement therapy. Int J Antimicrob Agents 2015 Jul 6;

[19] Balderia PG, Chandorkar A, Kim Y, Patnaik S, Sloan J, Newman GC. Dosing
Cefepime for Renal Function Does Not Completely Prevent Neurotoxicity in a Patient With Kidney Transplant. J Patient Saf 2018 Jun;14(2):e33-e34


Questo è solo un esempio del ricco contenuto di Medidrug, uno strumento sempre aggiornato che fornisce al medico un supporto alle decisioni cliniche direttamente al letto del paziente, fornendo informazioni sulla base delle evidenze scientifiche validate. 

Contattaci subito!