Come guadagnarsi la fiducia nella Sanita' Digitale

fiduciaÈ fondamentale un coinvolgimento precoce per carpire i bisogni insoddisfatti e le aree di mercato in cui c’è spazio di manovra: il coinvolgimento degli stakeholders influenza sicuramente anche un altro ambito, quello dei consigli e raccomandazioni. Un medico o una Società Scientifica coinvolta nella progettazione e sviluppo di un servizio sarà sicuramente più incline a consigliarlo ai colleghi e ai propri assistiti. Analogamente lo stesso discorso può essere fatto per le Associazioni Pazienti.

I fattori chiave:

1. Affidabilità, sicurezza e responsabilità

2. Sicurezza dei dati

3. Utilità e facilità d’uso

4. Carichi di lavoro e dispendio di tempo

5. Trasparenza e completezza nelle informazioni


E dopo?

Un aspetto che tutt’ora, nell’era del digitale, continua ad avere una certa rilevanza è un iniziale contatto faccia a faccia. Sia i pazienti che gli stessi operatori sanitari si fidano di più della digital health quando lo strumento in questione viene inizialmente presentato e discusso di persona.

Per le soluzioni più complesse, un training adeguato può davvero fare la differenza in termini di fiducia e adozione. 

Spesso utenti e medici faticano a valutare la qualità di uno strumento digitale, per mancanza di competenze o tempo da dedicarvi, pertanto si affidano molto ad eventuali raccomandazioni ricevute.

La speranza di chiunque si affacci su questo mercato: vedere il proprio prodotto/servizio raccomandato dalle linee guida di riferimento. Ovviamente concorre a infondere fiducia nella classe medica, ma arrivarci non è affatto scontato e bisogna aver realizzato qualcosa di provata qualità e che generi valore.
 

Leggi l'articolo completo su About Pharma


Clicca qui per conoscere i prodotti sviluppati da Medilogy, sicuri, affidabili, facili da usare, che aiutano a risparmiare tempo al letto del paziente e a ridurre gli errori clinici.