I nuovi modelli di Sanita' integrata

pdtaIl Sistema Sanitario inglese è stato sfidato ad adottare nuovi modelli integrati di erogazione di servizi che sono stati adattati alle popolazioni locali. 

Una recentissima pubblicazione ha riportato una revisione sistematica delle prove internazionali per migliorare la comprensione dei meccanismi attraverso i quali i nuovi modelli di erogazione dei servizi hanno un impatto sui risultati dell'assistenza sanitaria.


L'evidenza identificata è stata sintetizzata in tre modi.
  1. Innanzitutto, i dati degli studi inclusi sono stati utilizzati per sviluppare un modello logico basato sull'evidenza e un riepilogo narrativo riporta gli elementi del percorso.
  2. In secondo luogo, i ricercatori hanno esaminato la forza delle prove alla base dei risultati e degli impatti riportati utilizzando un sistema di valutazione comparativo a quattro voci.
  3. Terzo, è stato sviluppato un quadro applicativo per esaminare e caratterizzare ulteriormente le prove.

Nella revisione sono stati inclusi 267 studi.

Il risultato più forte è stato che i nuovi modelli di assistenza integrata possono aumentare la soddisfazione del paziente e possono portare a miglioramenti nell'accessibilità dei servizi e nella durata dei tempi di attesa dei pazienti.

Le prove non sono al momento chiare per quanto riguarda altri risultati per i servizi o per il sistema di assistenza sanitaria nel suo complesso, compreso l'impatto sull'utilizzo dei servizi e sui costi.

I nuovi modelli di assistenza integrata agiscono a livello di intero sistema, con la necessità di considerare incentivi e risultati nell'intero sistema. Possono offrire più potenziale in alcune popolazioni di pazienti, come quelle descritte come aventi "bisogni complessi", sebbene vi siano prove limitate relative agli effetti differenziali in specifiche condizioni cliniche.

Il termine "nuovi modelli di cura" è stato usato per riferirsi a una vasta gamma di interventi volti a risolvere i problemi di integrazione tra l'assistenza sanitaria territoriale e l'assistenza sanitaria ospedaliera e sociale.
I cambiamenti positivi nel processo di cura identificati sono stati:
  1. migliore pianificazione delle dimissioni,
  2. migliore flusso di cure,
  3. riduzione della varianza nella pratica e migliore condivisione delle conoscenze tra i professionisti.
La revisione sistematica  ha anche trovato prove più deboli di un impatto potenzialmente negativo sul tempo del professionista. I ricercatori hanno identificato la necessità di considerare e, quando possibile, affrontare determinati fattori in tutte le fasi di pianificazione, implementazione, sostenibilità e valutazione, evidenziando anche l'influenza di fattori esterni come le risorse e il contesto politico.

Per approfondire, leggi l'articolo completo in versione originale

In Italia, i PDTA, conosciuti anche come percorsi critici, percorsi assistenziali, percorsi di assistenza integrata, piani di gestione dei casi, percorsi clinici o mappe di assistenza, sono utilizzati per pianificare e seguire in modo sistematico un programma di assistenza centrato sul paziente.

Letture consigliate (link a siti esterni):

I percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali (pdta): cosa sono, gli esempi e l’utilità per il Ssn

Per la sicurezza delle cure affianchiamo alla retribuzione per Drg quella per Pdta

Per approfondire il possibile ruolo dell'ospedale, scarica la presentazione a cura di M. Nonis alla Conferenza Nazionale sui dispositivi medici 


Medilogy, nell'ambito della sua ambiziosa mission "Realizzare crescita e sviluppo di modelli di salute in rete basati su collaborazione e condivisione di informazioni e processi di cura fra medici, infermieri e cittadini, nel rispetto dell'etica professionale e della privacy" ha sviluppato una soluzione IT, MEDIREC, in tecnologia cloud, per la gestione delle cronicità e le reti di patologia. 

MEDIREC completa le cartelle clinche e fa da ponte tra ospedale e territorio, in modo semplice, sicuro e intuitivo. Persegue l'appropriatezza clinica grazie all'integrazione nativa con MEDIDSS che fornisce informazioni puntuali sul rischio farmacologico e l'aderenza alle linee guida e ai protocolli clinici.

Contattaci per saperne di più!