Meno contenziosi nelle regioni che applicano la legge Gelli

leggeUn bilancio positivo, quello a due anni dall'entrata in vigore della legge sulla sicurezza delle cure e responsabilità professionale. Lo ha riportato lo stesso Gelli, alla Camera dei Deputati nel corso di un convegno sul tema.
«Per la prima volta oggi, a due anni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge sulla sicurezza delle cure e della responsabilità professionale sanitaria, presentiamo alcuni dati sugli effetti di questa norma. Parliamo ancora di dati incompleti, ma possiamo già dire che nelle Regioni che da anni hanno applicato delle metodiche di risk management c’è stata una chiara deflazione del contenzioso, una riduzione dell’ammontare delle richieste risarcitorie ed una diminuzione della medicina difensiva». 

«In Toscana si fa attività di prevenzione del rischio da circa 10 anni, e i risultati che si stanno oggi registrando sono merito non solo della legge, ma anche di questo lungo percorso di natura culturale. Per questo motivo – ha concluso Gelli – specie sui profili gestionali organizzativi, abbiamo mutuato le migliori esperienze italiane e le abbiamo rilanciate sul piano nazionale». 

Leggi tutto su Panorama Sanità

Medilogy ha sviluppato diverse soluzioni per gli ospedali e le ASL:
Medirisk per misurare a posteriori il rischio clinico
Medidrug e MediDSS, supporto alle decisioni cliniche che porta l'EBM direttamente al letto del paziente e contribuisce a ridurre il rischio clinico.

Inoltre, per informare in modo corretto il cittadino sul corretto uso dei farmaci, ha sviluppato le APP Farmatutor e IO Mamma, quest'ultima focalizzata sull'uso dei farmaci in gravidanza e allattamento.
 

Contattaci per saperne di più!