Un CDSS in 40 ospedali di Chicago ha ridotto le riammissioni del 26%

oak cdssSi tratta di una piattaforma che fornisce assistenza basata sull'evidenza in un ecosistema di assistenza complesso.

Il CDSS è uno strumento / supporto per integrare il processo decisionale clinico in cui le caratteristiche di un singolo paziente sono abbinate a una base di conoscenza clinica computerizzata e valutazioni o raccomandazioni specifiche del paziente vengono quindi presentate al clinico o al paziente per una decisione.
L'efficacia dell'uso di uno 
strumento di supporto alle decisioni cliniche (CDSS) per praticare l'EBM è ampiamente documentato. E' stato ampiamente dimostrato che i CDSS riducono gli errori medici e aumentano la qualità e l'efficienza dell'assistenza sanitaria. 
E questo vale a maggior ragione a livello di lavoro di squadra che richiede coordinazione e precisione per fornire ciò di cui i pazienti hanno bisogno.

Un'analisi delle relazioni di MEDLINE, EMBASE, Web of Science e la Cochrane Library ha dimostrato che i pazienti richiedono molti interventi, non solo uno, durante le loro transizione da ospedale a casa per avere la migliore possibilità di evitare la riammissione.

La parola d'ordine è prevenire ricoveri evitabili e, soprattutto, riammissioni evitabili.

Per aiutare a raggiungere questo obiettivo, a Chicago si è sviluppata un'applicazione di revisione ospedaliera all'interno della suite di applicazioni per prevenire la riospedalizzazione dei pazienti.

Il CDSS integra 1.300 campi dati su diverse piattaforme, tra cui la cartella clinica elettronica, le chiamate in entrata / uscita, CMS, CRM, gestione dell'utilizzo e gestione delle cure. Si integra inoltre con piattaforme di dati esterne come l'ammissibilità, le entrate, le attestazioni, i grafici Rx per rintracciare i pazienti dall' ospedale a casa e personalizzare al meglio le loro cure post-ospedaliere.

L'app per la valutazione del ricovero serve come una tavola rotonda virtuale in cui i team di assistenza si incontrano per discutere i pazienti più a rischio. È il luogo di comunicazione e include tutte le informazioni rilevanti per fornire un supporto basato sulle prove.

Questo approccio è innovativo perché la maggior parte dei medici di base non ha i mezzi per estrarre e gestire i dati dei pazienti e quindi non è in grado di intervenire in modo significativo nella loro cura.

Innanzitutto, il sistema misura i dati del paziente. Il censimento attinge da una varietà di fonti, come elenchi di piani o feed di autorizzazione, e i team locali possono aggiungere manualmente le ammissioni man mano che si verificano.

In secondo luogo, il sistema analizza i dati e sfrutta le conoscenze del team di assistenza. I dati vengono rimossi e ordinati per mantenere campi coerenti per la diagnosi, il sito e la durata del soggiorno. Da lì, gli avvisi sono programmati per i pazienti con casi ad alto rischio o fuori rete.

In terzo luogo, il sistema comunica con il team di assistenza e / o il paziente. L'app notifica automaticamente al team ogni giorno nuovi censimenti e stato. I membri del team possono aggiungere o modificare manualmente le informazioni per garantire che i dati siano accurati e completi.

E in quarto luogo, il personale agisce su tutte queste ricche informazioni. Il team di assistenza accede ogni giorno alla piattaforma per visualizzare i profili dei pazienti e monitorare i loro aggiornamenti sulla salute. Da lì, gli utenti possono lavorare con altri membri del team per personalizzare al meglio le esperienze e le cure post-ospedalizzazione.

La prossima iterazione dello strumento includerà strumenti di stratificazione del rischio basati sull'evidenza per identificare i pazienti che necessitano di un controllo e di un supporto aggiuntivi, poiché sono a più alto rischio di riammissione.

Dopo lo sviluppo e il lancio dell'app il gruppo ospedaliero ha registrato una riduzione del 26% nella riospedalizzazioneQuesto illustra il ruolo integrale della tecnologia nel supportare la fornitura coerente di cure basate sull'evidenza a pazienti malati cronici complessi in contesti di assistenza multipla.

In media, i dipendenti si collegano allo strumento 3.3 volte al giorno e l'85% dei dipendenti lo consiglia a un collega: l'app cattura e tiene traccia del 22% di eventi di ospedalizzazione in più rispetto a quanto riportato nei file di censimento dei contribuenti.

Fonte: Healthcare IT News

Medilogy, nell'ambito della sua ambiziosa mission "Realizzare crescita e sviluppo di modelli di salute in rete basati su collaborazione e condivisione di informazioni e processi di cura fra medici, infermieri e cittadini, nel rispetto dell'etica professionale e della privacy" ha sviluppato una soluzione IT, MEDIREC, in tecnologia cloud, per la gestione delle cronicità e le reti di patologia con il collegamento ospedale-territorio e la gestione dei PDTA in modo rapido efficace e sicuro.

MEDIREC completa le cartelle clinche e fa da ponte tra ospedale e territorio, in modo semplice, sicuro e intuitivo. 
Persegue l'appropriatezza clinica grazie all'integrazione nativa con MEDIDSS che fornisce informazioni puntuali sul rischio farmacologico e l'aderenza alle linee guida e ai protocolli clinici.

Contattaci per saperne di più!